Premio Ischia, a Pietrangelo Buttafuoco la Coppa di Nestore

Pietrangelo Buttafuoco è uno dei tre vincitori della Coppa di Nestore, premio organizzato e patrocinato dalla Fondazione Premio Ischia e dalla Valentino Comunicazione. Si parte alle 20,30 con la lunga “notte bianca” di Lacco Ameno e con la presentazione del libro “Casa Ansa, da settant’anni il diario del paese”, con l’autore Carlo Gambalonga, Alessandro Barbano, direttore de Il Mattino e Paolo Macry, professore ordinario di Storia Contemporanea all’Università di Napoli. Subito dopo si terrà la cerimonia di consegna del premio Coppa di Nestore. Un premio ispirato al più importante reperto ospitato a Villa Arbusto presso il museo civico “Pithecusae”. Pietrangelo Buttafuoco, scrittore e giornalista siciliano, Marteen Van Aarderen, autore del libro “Il Bello dell’Italia” e Luigi Mattera, editore di Royal Monaco, i vincitori di questa edizione. A seguire l’attesissimo concerto di Peppe Servillo e del Solis String Quartet. Il concerto è uno straordinario omaggio alla cultura e alla canzone classica napoletana. L’incontro tra questi straordinari artisti ha dato vita ad un inedito concerto dove l’arte e lo spessore di Peppe Servillo si fondono con la maestria e la visione degli archi del Solis rendendo questo evento unico nel suo genere e grazie a questi magnifici artisti, fa si che attraverso una lettura raffinata e popolare di un repertorio di classici che vanno da Raffaele Viviani ad E.A. Mario fino a Renato Carosone, si racconti una Napoli non oleografica ma bensì una città che è stata ed è a pieno titolo una autentica capitale culturale europea. Sabato, infine, si terrà la “lectio magistralis” di Pietrangelo Buttafuoco che incontrerà gli studenti del liceo classico “Giovanni Scotti” sul tema del mito e della classicità ai tempi di internet.