Mirabello 2015, Festa Tricolore nell’auspicio dell’unità della destra

Una manifestazione nell’auspicio dell’unità della destra. È questo lo spirito della 34esima edizione della Festa Tricolore di Mirabello organizzata con la passione di sempre da Vittorio Lodi e patrocinata dalla Fondazione An. Quella di Mirabello sarà una tre giorni ricca di dibattiti e di incontri che s’inizierà venerdì 11 settembre e che si concluderà domenica 13. Il presidente Franco Mugnai darà il saluto della Fondazione nella giornata inaugurale. Tema centrale sarà il dialogo tra le varie anime della destra in un momento delicato per la società e per la politica del nostro Paese, momento nel quale s’avverte la necessità di un rinnovato protagonismo della destra stessa. A parlare di questi argomenti sono stati invitati tutti i rappresentanti del consiglio di amministrazione della Fondazione di An. Proponendosi il tema di approfondire il tema del futuro della destra, Mirabello 2015 segue così la sua storica vocazione di presentarsi come importante momento di riflessione per il mondo che si riconosce nel percorso storico tracciato dal Msi  prima e da Alleanza nazionale poi.

È  in questo ambito che si inserisce l’intervista pubblica con Gianfranco Fini che risponderà alle domande poste da Paolo Graldi, editorialista del Messaggero. L’intervista, prevista alle ore 19,30 di sabato 12 settembre cercherà di dare risposte alla domanda “dove va la destra?” che è anche il tema del convegno che la precede.

A Mirabello si parlerà anche di economia, in particolare di agricoltura. È il tema di un convegno che si svolgerà venerdì e a cui parteciperanno Andrea Olivero viceministro politiche agricole,  Mario Guidi Presidente Confagricoltura Stefano Calderoni Presidente provinciale Confederazione Italiana Agricoltori, Angelo Frascarelli (Università di Perugia). L’incontro sarà moderato da Paolo Bruni Presidente C.S.O.