Marine Le Pen: «La Merkel fa la furba, chiudiamo le frontiere con la Germania»

Sospendere Schengen e ripristinare le frontiere, in particolare con la Germania. È quanto ha chiesto il Front National di Marine Le Pen al governo socialista di François Hollande, dopo la marcia indietro di Berlino sull’accoglienza degli immigrati.

Il governo Hollande finge di non capire

La proposta della Le Pen è stata accolta in maniera sprezzante dal governo che, con il ministro dell’Interno Bernard Cazeneuve, l’ha bollata come «stupida». Secondo l’esponente del governo Hollande, «il Front National dovrebbe guardare ciò che succede al confine: ci sono pochissimi rifugiati che passano dalla Germania alla Francia. È dunque una proposta del tutto inappropriata». Epperò, la proposta del Fn è nata esattamente sulla scorta di quanto accade oltreconfine ovvero in seguito alla decisione della Germania di sospendere la libera circolazione alla frontiera austriaca, dopo essersi detta, invece, pronta ad accogliere decine di migliaia di immigrati.

Marine Le Pen “smaschera” Frau Merkel

Secondo Cazeneuve, con la sua decisione «Berlino non chiude la porta ai migranti». Marine Le Pen, però, proponendo la sospensione di Schengen, aveva fatto notare il rischio che «la massa di clandestini che la Germania non vuole più vengano da noi». Una ipotesi che nessuno può escludere e che sarebbe la diretta conseguenza dell’atteggiamento ondivago del governo di Frau Merkel, che «dopo aver totalmente aperto le porte ai migranti per bassi motivi economici, vedendo in questa massa umana una riserva di lavoratori a basso costo, viene ormai raggiunta – ha ricordato la Le Pen – dalla realtà di questa sua follia migratoria».