La De Girolamo “punge” Alfano : «Ora canta meno male che Renzi c’è…»

«Potevo stare comodissima in maggioranza con i vari posti al sole e invece ho scelto l’ opposizione, nessuna promessa, io ci vado col cuore in Forza Italia. Tutti abbiamo un debito con Silvio Berlusconi». Non ha dubbi, Nunzia De Girolamo, che di recente ha lasciato Ncd per tornare in Forza Italia. De Girolamo spiega di non temere il cerchio magico dell’ex premier, Pascale, Rossi e Bergamini: «Sono sempre stata in ottimi rapporti con tutte e con tutti. Io non chiamerei cerchio magico le più dirette collaboratrici di un leader. A proposito, per Renzi si usano gli stessi termini? Non mi pare e con Francesca siamo amiche da molti anni e ho anche pranzato con lei. L’ho vista in Sardegna, quest’estate». Parlando di Alfano e Verdini e di “parecchi” altri, rileva: «Fa scalpore che tutti loro cantavano convinti “Meno male che Silvio c’è” e ora intonano “Meno male che Renzi c’è”». E aggiunge: «Avevano un senso di subordinazione nei confronti di Silvio e ora fanno le stampelle di Renzi». Ritiene Ncd “un progetto fallito. Perché non cambia nome in Nuovo centrosinistra?”. Ma prevede che “dopo la riforma del Senato ci saranno sorprese, altri se ne andranno”, perché “Ncd è divisa: governativi da una parte, confusi dall’altra” e “Renato Schifani e Gaetano Quagliariello stanno soffrendo parecchio”.