Denunciata una turista austriaca che ha inciso le iniziali sul Colosseo

Mentre non si placa la polemica sullo sciopero della settimana scorsa dei custodi del Colosseo, un altro episodio di teppismo viene scoperto proprio dagli addetti alla vigilanza. Una turista austriaca di 40 anni ha inciso due lettere con un coltellino su di un pilastro del Colosseo ed è stata denunciata dai carabinieri della stazione di Roma piazza Dante per danneggiamento aggravato su edifici di interessa storico ed artistico. L’episodio è accaduto nei giorni scorsi. La donna è stata sorpresa da personale della vigilanza interna del Colosseo mentre stava incidendo le lettere “M.D.S.” con un coltellino svizzero, sul pilastro numero 58 del monumento. Fermata dai carabinieri, in servizio di pattuglia presso la stazione Mobile in piazza del Colosseo, la 40enne è stata identificata e accompagnata in caserma per essere denunciata a piede libero. Sequestrato anche il coltellino usato per incidere le lettere.

Colosseo, una black list degli scioperanti?

La soprintendenza archeologica di Roma avrebbe intanto emanato una nota interna in cui chiedeva in toni ultimativi, minacciando sanzioni disciplinari agli uffici competenti che non lo avessero fatto in tempo, la lista dei partecipanti all’assemblea sindacale di venerdì mattina. La denuncia arriva da Claudio Meloni, coordinatore Cgil Beni Culturali, che cita un articolo del Fatto Quotidiano. Secondo Claudio Meloni, “bastava che guardassero la schermata dei badge in uscita di venerdì mattina per capire chi c’era e chi no. Si tratta di una richiesta legittima, che però non era stata fatta prima”.