C’è la t-shirt no gender: solo padri e madri, non genitori “numerati”

Contro il gender non bastano le petizioni, né le piazze occupate dalle Sentinelle in piedi. Se si vuole, la difesa della famiglia può essere condotta anche attraverso i gadget, che servono come tutti sanno per identificare, ma anche per testimoniare. E dinanzi al tramonto delle icone legate alle ideologie del Novecento la Manif  pour tous Italia lancia la sua linea di t-shirt: maglietta celeste con la scritta “Sono un padre non un genitore 1 o 2…”, o maglietta rosa con la scritta “complementare”: “Sono una madre non un genitore 1 o 2”. Una novità nell’ambito dell’iniziativa Vesti La Famiglia, un modo – affermano – “per testimoniare apertamente ciò in cui crediamo, la famiglia e la libertà, e di sostenere l’attività di informazione di Le Manif pour tous Italia”. Il costo è economico: dieci euro per una t-shirt e se si vuole rafforzare il concetto, a sette euro, c’è anche la family bag con il logo di Le Manif, quattro figure umane che rappresentano una mamma, un papà, un figlio e una figlia. Stesso emblema che si ritrova sulle t-shirt per bimbi in tre colori: il classico azzurro e poi il celeste e il rosa. Una opzione cromatica che suona come ulteriore “provocazione” ai fautori del gender per i quali l’uso del celeste e del rosa rappresenta un pericoloso comportamento sessista.