Attenzione a Wikipedia: l’enciclopedia web scritta solo dall’Occidente

La nostra verità in rete. Non è la verità di tutti. La verità di Wikipedia, l’enciclopedia on line più importante,  racconta infatti un mondo guardato solo con gli occhi dell’Occidente. A giudicare da uno studio dell’Universita’ di Oxford si evince che la meta’ di tutte le modifiche apportate agli articoli della popolare enciclopedia online sono state scritte solo in cinque paesi: Stati Uniti, Regno Unito, Francia, Germania e Italia. Solo per fare un esempio i Paesi Bassi, che non sono tra questi cinque, producono più correzioni di tutti i paesi dell’Africa messi insieme. “La democratizzazione di Internet non equivale ad una democratizzazione della partecipazioni alle voci di Wikipedia. I risultati di questa ricerca dimostrano che c’e’ una polarizzazione culturale determinata da chi ha il potere economico”, spiega il professor Mark Graham dell’Università di Oxford, che ha guidato la ricerca. Lo studio e’ durato tre anni. Wikipedia e’ nata nel 2001 ed è pubblicata in circa 300 lingue. L’enciclopedia online in passato ha già affrontato problemi di parità, ma riguardo al genere dei suoi redattori, con uno sbilanciamento in favore degli uomini. Tanto che la Royal Society, una delle più antiche istituzioni scientifiche della Gran Bretagna, organizza annualmente un evento nel tentativo di rimediare lo squilibrio di genere del sito. Dopo questa ricerca dell’Università inglese, probabilmenta sarà più importante e necessario rimediare a questa sorta di dittatura enciclopedica dell’Occidente. Prima che gli altri, che sono assai di più, s’arrabbino per davvero. Prima che un sentimento già diffuso antioccidentale trovi altri stimoli e altri fondati pretesti.