Almirante celebrato anche da Mattarella: “fu uomo delle Istituzioni”

Una «personalità politica tra le più significative» della destra italiane e che, «con il suo carisma», favorì la «progressiva inclusione dell’elettorato di destra nella storia repubblicana» dell’Italia. Sono i passaggi più significativi della lettera che il presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha inviato alla Fondazione Giorgio Almirante per «salutare» la tavola rotonda «Almirante, Europa, Sovranità» che si terrà oggi alle 17.30 nella sala Regina della Camera dei deputati. Parole significative, quelle del Capo dello Stato, che però – si legge su “Il Tempo” – non rappresentano un inedito assoluto. Anche nel giugno 2014, per la prima tappa delle celebrazioni per il centenario della nascita di Almirante, arrivò un messaggio dell’allora Capo dello Stato Giorgio Napolitano. Mentre fece discutere l’assenza della «padrona di casa» a Montecitorio, Laura Boldrini, per sopraggiunti «impegni istituzionali».

Mattarella ricorda Almirante come uomo delle Istituzioni

«La personalità politica di Almirante – scrive Mattarella nella sua lettera – è stata tra le più significative nel percorso repubblicano della destra italiana. Un cammino travagliato, su cui pesava il fallimento del precedente regime e le drammatiche conseguenze della guerra». «Tuttavia – continua il Presidente della Repubblica – la crescita democratica e sociale, sospinta dal nuovo quadro costituzionale, ha consentito alla destra di portare il proprio contributo nelle diverse istituzioni rappresentative, e di questo apporto Giorgio Almirante si è fatto interprete, cercando di legare i fili di una coerenza morale». «Anche negli anni più difficili della storia repubblicana – la conclusione – egli seppe comprendere l’importanza del dialogo politico e del confronto parlamentare, favorendo con il suo carisma, pur di fronte a spinte radicali presenti nella sua area, una progressiva inclusione dell’elettorato ispirato ai valori della destra».

Almirante “seppe comprendere l’importanza del dialogo politico e del confronto parlamentare”

Alla tavola rotonda, organizzata dalle fondazioni Almirante e Alleanza Nazionale, hanno preso parte Pietrangelo Buttafuoco, Marcello Veneziani ed Enzo Jacopino, mentre a «dirigere le danze» sarà Massimo Magliaro, storico portavoce del segretario del Movimento sociale. Previsti interventi di svariati esponenti della destra italiana, da Giorgia Meloni a Maurizio Gasparri, da Altero Matteoli a Francesco Storace e tanti altri.