Almirante, alla Camera la chiusura delle celebrazioni per il centenario

Decine di eventi in tutta Italia e alcuni convegni di carattere nazionale che ne hanno ricordato l’attualità del pensiero. È il bilancio dell’«Anno almirantiano», il ciclo di iniziative promosse dalla Fondazione An e dalla Fondazione Giorgio Almirante per ricordare la figura dello storico fondatore del Msi, nel centenario della nascita. Un anno che domani, giovedì 17, si chiude alla Camera dei deputati con la stessa istituzionalità con cui si era aperto: un convegno nella Sala della Regina, cui parteciperanno esponenti di primo piano della politica e della cultura italiana, e dove è atteso anche un saluto del presidente della Repubblica, Sergio Mattarella.

Almirante precursore di temi del futuro

L’appuntamento è alle 17.30, per una tavola rotonda sul tema “Almirante, Europa, sovranità”, che metterà in luce come, con decenni di anticipo, il padre nobile della destra italiana avesse compreso che il tema della sovranità, anche nel rapporto con le istituzioni e i partner europei, sarebbe diventato una delle grandi questioni della politica e della geopolitica a venire. Ad affrontare il dibattito e la riflessione sulla immutata modernità del pensiero di Almirante saranno i giornalisti Pietrangelo Buttafuoco, Enzo Iacopino e Marcello Veneziani, presidente del comitato scientifico della Fondazione Alleanza nazionale. Fra i politici, poi, saranno presenti i rappresentanti di tutte le anime della destra italiana e della Fondazione Alleanza nazionale. Non mancheranno, inoltre, i saluti della moglie e della figlia, Donna Assunta Almirante e Giuliana de’ Medici.