Olanda, allarme terrorismo sul treno Amsterdam-Parigi. Fermato un uomo

Allarme terrorismo in Olanda per la presenza di un uomo chiuso in bagno su un treno ad alta velocità che collega Amsterdam a Parigi. L’uomo è stato arrestato dopo l’intervento delle forze speciali, che ora indagano su uno zaino sospetto trovato sul convoglio. Resta comunque aperta l’ipotesi che alla base del comportamento anomalo vi fossero motivi del tutto estranei da finalità terroristiche.

Lo stesso treno del fallito attentato di agosto

L’allerta è scattata dopo che l’uomo era stato visto salire sul treno all’ultimo minuto per poi chiudersi immediatamente in bagno. Una vicenda che ha fatto venire alla mente il caso del 21 agosto quando, sempre sulla linea Amsterdam-Parigi, fu evitata una strage per puro caso e per il coraggio di alcuni passeggeri che riconobbero rumore di armi provenire dalla toilette e bloccarono, rimanendo feriti, un marocchino di 25 anni armato di kalashnikov e non solo.

L’intervento delle forze speciali

Il treno è stato bloccato ed evacuato alla stazione di Rotterdam, dove è stato immediatamente circondato dalle forze speciali. Dopo le prime fasi concitate, però, la compagnia ferroviaria Thalys ha fatto sapere che non c’era «alcun pericolo in corso», mentre anche con l’ausilio di un negoziatore le forze di polizia riuscivano ad arrestare l’uomo. Del sospetto non sono state fornite le generalità, ma dalle prime foto postate su twitter dai media olandesi è apparso come un giovane con capelli scuri, pantaloni e giacca nera.

Non confermata l’ipotesi terrorismo

Dopo l’arresto, l’uomo è stato ricoverato in preda a un attacco di iperventilazione, mentre un portavoce della polizia olandese ha fatto sapere che l’operazione si è svolta «senza problemi» e che il fermato «potrebbe essere qualcuno senza biglietto o un soggetto in stato confusionale». «Non abbiamo alcuna informazione sul fatto che il sospetto fosse armato», hanno poi aggiunto le forze di sicurezza, chiarendo però che ulteriori accertamenti sono stati comunque avviati, anche perché sul treno è stato trovato uno zaino ritenuto sospetto.