Will Smith torna col “Principe di Bel Air”. Il revival anni ’90 non lascia scampo

Chi pensava di esserseli lasciati alle spalle per sempre e di essere sopravvissuto (quasi) indenne deve ricredersi: gli anni Novanta sono tornati. L’ultima conferma arriva, ancora una volta, dal mondo dello spettacolo: Will Smith è pronto a riproporre Willy il principe di Bel Air, la serie che poco più che ventenne lo lanciò sulla scena internazionale e che in Italia approdò nel 1992.

Non solo “Il Principe di Bel Air”

Per ora si tratta di indiscrezioni, ma pare che Smith sia pronto a produrre un reboot, ovvero una rielaborazione della serie in chiave più attuale. Resterà, però, immutato lo spirito scanzonato dell’edizione originale, di cui dovrebbe essere mantenuta la trama di base: le (dis)avventure di una famiglia la cui routine viene travolta dall’arrivo di un personaggio turbolento ed eccentrico. E se il ritorno del Principe di Bel Air è ancora incerto, è già fissato invece l’avvio delle riprese di un’altra serie cult degli anni Novanta: Twin Peaks. I primi ciak si terranno a settembre e a dirigerli ci sarà, come vent0anni fa, David Lynch. Quanto all’Italia, basterà ricordare che una delle serie di maggior successo della passata stagione si intitolava “1992”.

Le Stan Smith e i look di Chiara Ferragni

Ma è soprattutto la moda a dire che gli anni Novanta, per parafrasare proprio una celebre frase di Twin Peaks, “camminano con noi”. Le Stan Smith, le Adidas simbolo di quel periodo, sono tornate nelle vetrine e, benché ora siano personalizzabili con le iniziali ricamate sul tallone, sono esattamente le stesse di allora. Un caso? Nient’affatto. Un noto sito di vendite online di recente ha proposto una sezione “Moda anni Novanta” e uno dei più potenti fashion blog al mondo, The Blonde salad dell’italiana Chiara Ferragni, a giugno si è avventurato in un post che suggeriva «Idee look per uno stile anni Novanta». La stessa Ferragni non ha disdegnato di postare sue foto con il nastrino di plastica nera intrecciata fermo a metà collo o con una ben più preoccupante codina di capelli alzata al centro della testa sopra i capelli sciolti.

Il revival politico: la sfida Bush-Clinton

Infine la politica, e quella americana in particolare: era il 1992 e la sfida per le presidenziali era Bush-Clinton. Ora, in vista della corsa per la Casa Bianca del 2016, sulla scena tornano loro, un Bush e una Clinton. È vero, i protagonisti sono altri, ma qualcuno può negare un certo effetto revival?