Spara contro la statua di San Pio mirando al volto: «Volevo divertirmi»

Un gesto incomprensibile. Ha sparato quattro colpi di pistola contro una statua di San Pio, mirando al volto. E quando i carabinieri, dopo averlo identificato, lo hanno arrestato, ha detto loro di averlo fatto “per divertimento”. L’episodio è accaduto a Montauro, nel catanzarese.

Nel mirino la statua di San Pio

Protagonista dell’episodio un meccanico emigrato in Svizzera, Carmelo Froio, di 53 anni, incensurato, in vacanza in questi giorni proprio a Montauro, il centro di cui è originario e dove c’è la statua, molto amata dai residenti. Le indagini avviate dai carabinieri della Compagnia di Soverato hanno consentito in poche ore di identificare Froio come il responsabile del danneggiamento. L’uomo è stato arrestato con l’accusa di danneggiamento aggravato e detenzione e porto abusivi di arma e munizioni. Nella sua abitazione i militari hanno sequestrato la pistola con cui ha sparato i colpi contro la statua di San Pio. Sotto il materasso c’era una pistola semiautomatica marca Firebild calibro 9, un caricatore con sette proiettili, sette bossoli già esplosi, una ogiva deformata e 23 proiettili calibro 9, insieme a quattro coltelli di grosse dimensioni. Inoltre, i militari dell’Arma hanno smontato un televisore all’interno del quale sono stati trovati altri 50 proiettili calibro 38 special. Froio è stato rinchiuso nella cella di sicurezza della caserma di Soverato.