Roma, due nomadi si masturbavano al supermercato davanti a un bambino

Non è la prima volta. Stavolta il fattaccio è avvenuto in un supermercato di Roma, in via della Magliana, dove due nomadi – madre e figlio – sono stati sorpresi a masturbarsi in un parcheggio davanti agli occhi allibiti di un bambino.

I due nomadi erano già noti alle forze dell’ordine

È stato fondamentale l’intervento di una donna che ha lanciato l’allarme con ampi gesti, riuscendo a farsi notare da una pattuglia che transitava in quel momento. Gli agenti – come racconta il Messaggero – arrivati al parcheggio si sono resi conto della situazione, vedendo i rom (l’uomo e la donna) masturbarsi davanti a un bambino. A quel punto, i due nomadi si sono accorti della presenza della polizia e la reazione è stata inaspettata: la donna, infatti, si è completamente denudata e ha iniziato a dare in escandescenze.

Poi gli accertamenti. Si tratta di due rom senza fissa dimora non nuovi a comportamenti del genere, tanto che già lo scorso mese sono stati sorpresi in atteggiamenti simili dagli agenti del commissariato di zona. L’uomo M.F., di 24 anni, è stato arrestato con l’accusa di corruzione di minore, mentre la donna è stata denunciata per atti osceni.