Rai, così la vede Maggioni: testata unica per le news e più inchieste

Il nuovo presidente della Rai Monica Maggioni sta preparando la sua prima uscita pubblica, in programma il 23 agosto al meeting di Rimini. Ma le sue idee sul servizio pubblico non sono del tutto sconosciute. Le ha espresse infatti lo scorso anno in un’audizione dinanzi alla Vigilanza come direttrice di Rainews24 e vengono oggi riportate dal Messaggero. In particolare per Monica Maggioni la Rai deve recuperare affidabilità, attraverso un maggior numero di inchieste e attraverso una rigorosa verifica delle notizie (“Se dipendesse da me – disse in quell’occasione – farei un canale dedicato e un nucleo-inchieste per andare a cercare le storie nascoste, illuminare le periferie del mondo”). Quanto all’accorpamento delle testate per Maggioni si potrebbe da subito tentare il progetto di accorpare le news in una testata unica, basta con le news prodotte in maniera non coordinata da strutture che si fanno concorrenza all’interno della stessa Rai. E poi nei Tg deve scomparire il tradizionale “pastone” per un racconto inclusivo di ciò che si muove sul piano politico e occorre puntare sulle storie, senza impegnare nello stesso servizio più troupe da cui i cittadini si aspettano un lavoro diversificato, che significa più informazione professionale.