Paolo Del Debbio: «Non mi candido a sindaco, resto in tv con Mediaset»

«Non mi candiderò a fare il sindaco di Milano»: Paolo Del Debbio continuerà a condurre programmi sulle reti Mediaset e non sarà quindi lui il candidato del centrodestra per le prossime elezioni comunali di Milano. In un’intervista al Corriere della Sera, l’ex deputato di Forza Italia esclude la possibilità di correre nel 2016 come successore di Giuliano Pisapia: «Preferisco Cologno a Palazzo Marino», dice, aggiungendo che ci sono «solo due nomi che potrebbero vincere per il centrodestra: Silvio Berlusconi e Gabriele Albertini».

Paolo Del Debbio e l’operazione «usato sicuro»

«È l’operazione usato sicuro – aggiunge – Berlusconi continua ad avere un grande carisma e Albertini è stato l’ultimo vero sindaco di Milano: uno che ti mette al riparo dal tema della corruzione, che ha a cuore la città e non i propri interessi, che si occupa dei problemi reali». Paolo Del Debbio spiega che in molti gli hanno chiesto di candidarsi, anche se non ha mai parlato con Silvio Berlusconi, e boccia le possibili candidature di Passera e De Albertis: «Bravissime persone ma la società civile è quella della vita di tutti i giorni, che loro osservano dai salotti e dai Palazzi. Uomini di potere, altro che società civile». Per quanto riguarda il centrosinistra, Del Debbio è sicuro che Renzi interverrà direttamente sulla scelta del candidato: «Vedo che Renzi ha paura di Milano, perché sa che qui deve vincere. Roma ormai è una cloaca e infatti là manda Orfini: qui invece è una cosa seria e deciderà lui. Sta facendo passare Expo come un grande successo internazionale, e su Expo i conti li faremo alla fine. Poi porterà il G7 e deciderà anche il candidato sindaco».