Nubifragio in Calabria: «Emergenza a Rossano e Corigliano» (VIDEO)

Un nubifragio si è abbattuto nella notte in Calabria, in particolare sulla costa ionica cosentina nella zona di Rossano. La pioggia, caduta sino all’alba, ha provocato l’allagamento di case e strade, trascinando le auto in sosta e facendole ammassare nella zona del lungomare Sant’Angelo. Molti, in particolare sul lungomare e in alcune contrade di Rossano, sono impossibilitati ad uscire di casa a causa dell’acqua alta. Il nubifragio che ha colpito la costa ionica cosentina ha provocato l’esondazione del torrente Citrea, in località Marina di Rossano e provocato l’isolamento di alcuni quartieri. Bloccata la strada provinciale 253 in Contrada Frassa di Corigliano Calabro.

Nubifragio Calabria: evacuato un hotel

Gli agenti di una volante del Commissariato di Rossano della polizia hanno tratto in salvo una quarantina di persone, tra le quali molti bambini, rimaste intrappolate all’interno di un hotel dopo il nubifragio caduto su Rossano. La volante è poi rimasta impantanata nel fango e nell’acqua. Altri equipaggi della polizia hanno evacuato alcune abitazioni vicine all’hotel e tratto in salvo persone e bambini rimasti intrappolati in un villaggio turistico. «La situazione d’emergenza è altissima su tutto il territorio. Il Comune è isolato telefonicamente». Lo afferma il sindaco di Corigliano Calabro, Giuseppe Geraci, il quale fa appello alla massima attenzione. «Uomini e mezzi dell’Amministrazione Comunale – aggiunge – sono impegnati su tutti i fronti, dal centro storico, passando dallo scalo alle periferie, e fino a Schiavonea. Formato il Coc di primo intervento. È possibile contattare la polizia municipale al numero 098381823».

In Calabria vigili del fuoco da Lazio e Campania

Colonne mobili dei vigili del fuoco sono state inviate a Rossano da Lazio e Campania per aiutare il personale nell’opera di soccorso alle popolazioni dopo gli allagamenti provocati dal nubifragio della notte scorsa. Squadre dei vigili del fuoco sono state inviate anche da Catanzaro. Già due giorni fa il dipartimento della Protezione civile aveva emesso un allerta meteo in previsione delle forte precipitazioni che avrebbero interessato dalla serata di ieri la fascia ionica calabrese. Ieri, inoltre, sempre a causa della perturbazione, il Dipartimento ha valutato una criticità rossa – il livello più alto su una scala di tre – per rischio idrogeologico sul settore ionico calabrese.