Il leone Cecil diventa un peluche, aiuterà la tutela degli animali

Un giocattolo in memoria di Cecil. Non poteva mancare anche il peluche per ricordare il leone simbolo dello Zimbabwe, barbaramente ucciso (lo ha anche decapitato) dal dentista del Minnesota Walter James. Il peluche raffigurante il leone Cecil sarà prodotto dall’azienda Ty.Inc. Sul mercato da settembre, costerà circa sei euro. I soldi raccolti andranno all’Unità della conservazione della natura dell’università di Oxford che stava portando avanti una ricerca sul leone ucciso.

Perché è così grave la morte di Cecil

Il direttore dell’Unità di Oxford, David Macdonald, ha spiegato che “l’uccisione di un leone maschio indebolisce la coalizione maschile di cui fa parte, spesso quella formata da fratelli. Come conseguenza si fa avanti una coalizione più grande, più forte e li usurpa, spesso portando alla morte dei fratelli sopravvissuti. I maschi che arrivano poi generalmente uccidono i cuccioli rimasti. Un approccio ingenuo potrebbe portare a credere che la perdita di un leone significa solo un leone in meno. In realtà la perdita di un leone può portare alla morte di molti altri leoni, come pure a un rimescolamento della loro organizzazione locale e della loro società”.

Tre compagnie americane non trasporteranno più trofei di caccia

Dopo l’indignazione che ha accolto l’uccisione di Cecil tre compagnie aeree americane (Delta, American e United) hanno introdotto un bando al trasporto di trofei di caccia grossa, corpi, o parti di corpi. Le compagnie – che hanno collegamenti diretti con alcune città africane – hanno annunciato che non trasporteranno più resti di leoni, rinoceronti, leopardi, elefanti o bufali.