Funerali Casamonica, Alemanno: «È scorretto tirarmi in ballo» (video)

«I funerali di Vittorio Casamonica sono stati l’occasione per strumentalizzare ancora una volta una mia foto casuale con uno dei membri di quella famiglia. È già stato ampiamente dimostrato che non conoscevo affatto quella persona e che la foto fu scattata durante una cena organizzata dalla Lega delle Cooperative al centro Baobab». Lo dice in una nota l’ex sindaco di Roma Gianni Alemanno. «In quella cena erano presenti, molto più coinvolti e consapevoli di me, l’allora presidente della Lega Coop Giuliano Poletti, oggi ministro del Lavoro, e molti esponenti del Partito democratico – aggiunge – la realtà che risulta a tutti gli atti, comprese le carte dell’inchiesta di Mafia Capitale, è che io non ho avuto mai nulla a che fare con i Casamonica e che anzi ho sempre combattuto durante la mia attività amministrativa gli interessi sul territorio di questo clan».

Funerali Casamonica, Meloni: «Marino che fa?»

«Guardo le immagini del funerale di Vittorio Casamonica e rabbrividisco. È stato celebrato – denuncia Giorgia Meloni – come un dio quello che la stampa ha definito il boss del clan dei Casamonica, che ha messo sotto scacco Roma est e che gli stessi partecipanti al funerale hanno definito, in modo inquietante, il vero “Re di Roma”. Il funerale sceneggiata andava semplicemente impedito. Invece fonti del Campidoglio hanno fatto sapere che il Comune “non era al corrente”. Che strano… Nessun cedimento, da parte nostra –conclude la leader di Fratelli d’Italia – contro questa gente ma anche contro chi la spalleggia nelle Istituzioni. Di qualunque colore politico sia».