Forte dei Marmi se ne frega del buonismo: rete metallica anti-bivacchi

Rete metallica antibivacchi a Forte dei Marmi. L’area interessata, come da ordinanza del sindaco Umberto Buratti, è quella sotto il pontile della cittadina balneare della Versilia. «Questo tratto di arenile – ha evidenziato il sindaco – non è solo il cuore del paese, ma anche uno dei simboli di Forte dei Marmi e mantenerlo in condizioni ottimali è un preciso dovere dell’amministrazione comunale. Il rispetto delle regole deve valere per tutti e il provvedimento preso va in questa direzione, dato che Forte dei Marmi deve garantire il decoro, che è parte determinante della sua funzione turistica». Non è la prima volta, ricorda il sindaco, che l’area sottostante il pontile viene recitata, dal momento che anche in passato è stato preso un analogo provvedimento, sempre allo scopo di contrastare comportamenti non conformi alla buona educazione. La chiusura garantirà comunque il passeggio pedonale sotto il pontile, che rimarrà accessibile a tutti.

A Forte dei Marmi già al centro di polemiche

Buratti è stato già al centro di polemiche due anni fa per la rete anti-ambulanti, contestato anche dal suo Pd che definì «vittima del politicamente corretto». Non ascoltò le critiche e sbeffeggiò gli stessi “democratici”:«Permetta che mi presenti: sono il sindaco più razzista, fascista e leghista che c’è». E giù una risata. «Dimenticavo: anche demagogo».