FI a Renzi: «Il Patto del Nazareno è morto e sepolto, hai sbagliato troppo»

Stop alle voci di corridoio, stop ai tentativi “democratici” di fare i soliti giochetti. La situazione è chiara. Anzi, chiarissima: «Tornare al Patto del Nazareno come suggerisce Lorenzo Guerini? Neanche per idea, se va riaperto un tavolo si parta dalle nostre condizioni». Lo afferma in un’intervista alla Stampa Mariastella Gelmini: «Guerini attenda pure – spiega – Noi non siamo interessati a togliere le castagne dal fuoco al governo Renzi e men che meno ci appassioniamo al congresso perenne del Pd. Il Patto del Nazareno è finito per sempre: troppe promesse che non sono state mantenute da parte del Pd; troppi cambiamenti sia al testo della Costituzione che alla riforma elettorale varati senza il nostro consenso».

Niente Patto del Nazareno, basta furbizie

«Non siamo interessati a ritornare a queste forme di collaborazione. Del resto, la generosità e la capacità di visione strategica messa in campo da Silvio Berlusconi con il Patto del Nazareno non sono state contraccambiate e anzi noi abbiamo pagato anche un prezzo in termini elettorali. Pie illusioni» per chi parla di possibile governissimo per le riforme: «Se dovessero nascere forme di collaborazione – precisa la Gelmini – sarebbero diverse da quelle del Nazareno e si baserebbero sulle nostre condizioni. Che nella riforma della Costituzione torni il Senato elettivo e che la legge elettorale sia modificata nel senso del ritorno al premio di coalizione».