Emiro sbaglia strada, finisce sull’A14 e si becca pure la multa

Sbagliare strada è tutt’altro che un fatto eccezionale ma se a imboccare l’uscita sbagliata in autostrada, e per di più a bordo di un veicolo non autorizzato a percorrerla, è un emiro arabo la notizia c’è tutta. L’autostrada in questione è l’A14, meglio conosciuta come l’Adriatica. Accompagnato da personale di servizio, il principe viaggiava tra Rimini e Riccione su una Golf car, il miniveicolo che si usa per gli spostamenti nei campi da golf.

L’Emiro aveva giocato a golf e voleva tornare a Rimini

Dopo aver raggiunto Rimini, l’emiro si è accorto di non saper più fare ritorno in albergo ragione per cui – come ha spiegato agli agenti della Polstrada – ha dovuto attivare il navigatore del telefono. Il suo autista, dopo aver prelevato il biglietto al casello, si è così immesso in A14 verso sud alla guida di un veicolo non ammesso a circolare in autostrada. Circostanza che ha fatto scattare una multa a carico del principe, che di sicuro ora sarà più attento a come orientarsi durante le sue trasferte.

Multato perché a bordo di un’auto che non può circolare in autostrada

La piccola disavventura del principe degli Emirati Arabi nonché di golf ha visto protagonista l’A14 per la seconda volta in due giorni, anche se in questo caso per una vicenda tutto sommato simpatica. In ogni caso in tutto e per tutto diversa da quella che il giorno prima ha fatto registrare un incidente nelle vicinanze del casello di Ancona Sud, nel corso del quale una persona è morta e altre tre sono rimaste ferite. Notizie, questa, che non si vorrebbero mai riferire. Al contrario di quella dell’emiro perduto sull’asfalto rovente dell’Adriatica, che aiuta invece il lettore a sorridere e il cronista a scrivere anche sotto Ferragosto.