Cambio ai vertici della sanità vaticana. Ma il Papa è ancora senza medico

Cambia il direttore dei servizi sanitari del Vaticano, e il Papa resta senza medico personale. Alfredo Pontecorvi è stato nominato direttore della Direzione Sanità e Igiene del Governatorato della Città del Vaticano, incarico finora ricoperto da Patrizio Polisca, che era anche medico personale di papa Francesco. Pontecorvi è professore ordinario di endocrinologia e direttore della prima Scuola di Specializzazione in Endocrinologia e malattie del metabolismo del Policlinico universitario Agostino Gemelli e della Università cattolica del Sacro Cuore di Roma.

Il Papa senza medico personale

Come aveva precisato nei giorni scorsi il direttore della sala stampa della Santa Sede, padre Federico Lombardi, il nuovo direttore dei servizi sanitari non assumerà però, come avveniva in passato, l’incarico di medico personale di papa Francesco, un posto di grande responsabilità che al momento resta vacante. Né è stato reso noto se prossimamente verrà ufficializzata la designazione di un medico personale per il pontefice. Il passaggio di consegne alla direzione sanitaria della Città del Vaticano, aveva detto padre Federico Lombardi di fronte alle voci di stampa che parlavano di una “cacciata” di Polisca, «è da considerare normale un avvicendamento, in base al Regolamento per il personale dirigente laico della Santa Sede e dello Stato della Città del Vaticano (infatti Polisca ha compiuto in questi giorni i cinque anni nell’incarico, ndr). «Il professor Polisca – aveva precisato il portavoce del Papa – continuerà il suo apprezzato servizio come medico personale del Papa emerito Benedetto XVI e continuerà a risiedere in Vaticano». Al momento non si hanno indicazioni su quale medico accompagnerà il Papa il prossimo settembre nel viaggio a Cuba e Stati Uniti: finora era il medico personale dei papi a seguirli anche nei viaggi internazionali.