La Boschi diventa di cartapesta, il Carnevale di Viareggio “non perdona”

All’atteso Carnevale di Viareggio strapazzeranno anche lei, Elena Boschi, la “ministra” che si sente padrona del mondo, la “sovrana” che si presenta alle riunioni dei senatori Pd e – senza rispetto neppure per l’anzianità e il curriculum altrui – impartisce gli ordini («dovete accelerare, le unioni gay vanno approvate»), la “protagonista” di servizi fotografici che piombano sui giornali quando meno te l’aspetti. Flash su flash, compresi gli occhi del terrore quando un “compagno” che le sta vicino si emoziona, inciampa e le finisce addosso. A Viareggio, dunque, ci sarà la Boschi in cartapesta. Ma non solo. Sui carri anche l’immagine di Matteo Renzi, guarda caso nei panni dell’alchimista, perché le alchimie che fa sono ormai storiche. Salvini sarà invece rappresentato come un nobile settecentesco.

 Carnevale di Viareggio, dalla Boschi ai social

Le novità sociali irrompono a Viareggo, dal dilagare dei social che fa sentire tutti onnipotenti, la mania per i selfie, i mille volti del potere economico e politico, la sicurezza sui luoghi di lavoro, il dramma dei migranti, il degrado dei beni artistici e il dibattito sulle nuove famiglie. I maghi della cartapesta del Carnevale di Viareggio per l’edizione 2016 non guardano solo a cosa avviene nei palazzi della politica, ma si fanno beffa delle nuove mode e delle manie quotidiane e si occupano anche di tematiche sociali e del dramma dell’immigrazione.

Molti perciò i temi scelti per i carri allegorici e le mascherate che sfileranno al Carnevale di Viareggio 2016 le domeniche 7, 14, 21, 28 febbraio (dalle ore 15) e sabato 5 marzo (dalle ore 18,30). Cinque giornate di grande spettacolo sui Viali a Mare con le gigantesche macchine carnevalesche realizzate dalle sapienti mani dei maestri costruttori viareggini. Carichi di maschere, musica, movimenti e completamente illuminati, i grandi carri di prima categoria e il vincitore della seconda torneranno ad animarsi nel nuovissimo circuito di piazza Puccini e piazza Maria Luisa sul Lungomare di Viareggio.