Borse asiatiche di nuovo a picco, contagiato il Sudamerica, l’Europa tiene

Nuovo tracollo per le Borse di Asia e Pacifico, ma con qualche eccezione. Al forte calo di Tokyo (-3,96%) e Shanghai (-7,75%), insieme ad Hong Kong (-1,02%) fanno da contrappunto Taiwan (+3,58%), Sidney (+2,72%) e Seul (+0,92%). Positivi i futures sull’Europa e su Wall Street, in attesa di numerosi dati macro, tra cui la fiducia dei consumatori Usa, prevista in rialzo. Sotto pressione Toyota (-3,85%) e Nomura (-3,34%) a Tokyo e Bank of China il 5,53% a Shanghai.

Borse giù ma MIlano regge

In un lunedì nero per i mercati internazionali, ieri avevano chiuso con pesanti perdite anche le principali borse sudamericane. Maglia nera all’Argentina, che lunedì sera chiudeva a -6,3%. Borse europee in rialzo, invece, stamane, all’indomani della tempesta partita dalla Cina. Svetta Milano (+2,32%), seguita da Londra e Francoforte (+1,66% entrambe), Parigi (+1,53%) e Madrid (+1,2%). Positivi i futures su Wall Street (+2,39%) e sul Nasdaq (+2,31%), in vista di dati incoraggianti, mentre nel Vecchio Continente vengono premiati i bancari con Intesa (+3,77%), Lloyds (+2,99%) e Barclays (+2,35%) e le materie prime con Anglo American (+4%).