Aurora Ramazzotti a X Factor. A difenderla in campo il padre Eros

Aurora Ramazzotti condurrà la striscia d’informazione giornaliera su X Factor. Bella, è bella. Famosa, è famosa. Ma non ha esperienza e tanto è bastato per farla bollare sui social come “raccomandata”. L’accusa l’ha sintetizzata il popolare Pinuccio, 76000 follower su twitter: in Italia vale il curriculum dei genitori. La figlia d’arte, abituata a stare al centro di gossip e vipperia fin da neonata, non se ne preoccupa più di tanto (in fondo è tutta pubblicità). Si adonta invece il padre che su Instagram: “Noi genitori di Aurora – scrive Eros Ramazzotti – ci siamo fatti il mazzo per arrivare dove siamo e non abbiamo rubato nulla a nessuno. Eravamo umili e umili resteremo e non sarà un applauso in più a cambiare la nostra visione della vita. Smettetela di nascondervi dietro un falso nome a sparare sentenze anche molto offensive nei confronti di chi ha più possibilità e che verosimilmente ve le dimostrerà alla grande, sbugiardandovi alla prima occasione. Quando questo sistema in Italia andrà a morire penso si vivrà tutti meglio, chi con più, chi con meno, questa sarà la vita, e questo dovremo accettare, TUTTI, senza INVIDIA?”. La presa di posizione di Eros Ramazzotti si conclude, poi, con un post scriptum: “Aurora è stata presa da professionisti che ogni giorno selezionano migliaia di persone non certamente TUTTE con anni di gavetta alle spalle o con diplomi vari. Dobbiamo metterci in testa che la vita oggi va così”.