Al Verano l’ultimo saluto al piccolo Marco, precipitato nel vano ascensore della metro

Lacrime e fiori bianchi per l’ultimo saluto al piccolo Marco. Al tempietto Egizio del Verano, il cimitero momuntale di Roma, si sono svolti i funerali  laici del bimbo di quattro anni, precipitato nel vano ascensore alla stazione della metropolitana di Furio Camillo, che ha commosso e indignato la Capitale. È stata una cerimonia blindata, intima, proprio nel rispetto della volontà dei familiari.

L’ultimo saluto a Marco

Gli accessi del cimitero sono stati “custoditi” dalle forze dell’ordine che hanno cercano di allontanare la stampa, consentendo l’accesso solo a parenti e amici intimi, “rispettate il dolore come richiesto dai genitori”, ripetevano a chi cercava di oltrepassare le transenne. Nel carro funebre anche la mamma del piccolo Marco. Tra abbracci e fiumi di lacrime molti dei ragazzi che frequentano la scuola dove insegna Francesca, la mamma di Marco, hanno lasciato fiori bianchi sulla piccola bara del bimbo. Presenti anche tanti colleghi del papà Giovanni, oltre ai parenti e agli amici della famiglia.

Il cordoglio di Marino

Roma si è fermata per ricordare Marco con un minuto di silenzio e il lutto cittadino. «È difficile trovare delle parole di fronte alla scomparsa tragica di un bambino di poco più di 4 anni. È un momento molto triste e la città si è tutta stretta in un abbraccio intorno alla famiglia e Marco», ha detto il sindaco Ignazio Marino dopo aver partecipato ai funerali del bimbo morto nel tragico incidente che ha scatenato un putiferio di polemiche e di strumentalizzazioni politiche. «Per questo ho voluto dichiarare il lutto della città di Roma – ha aggiunto il primo cittadino – sono appena stato a salutare Marco, Francesca e Giovanni , assieme a tanti cittadini, i compagni di lavoro della libreria dove lavora Giovanni, amici parenti. Mi ha molto emozionato vedere tanti studenti del liceo artistico dove insegna Francesca. Tutta una parte della città che si è stretta attorno al piccolo Marco per salutarlo».