Tsipras traditore? Per la metà degli italiani l’Europa è troppo esosa

Più di un italiano su due (il 56% degli intervistati) considera eccessive le richieste fatte dall’Europa al premier greco, Alexis Tsipras. È quanto emerge da un sondaggio Ixè realizzato in esclusiva per Agorà Estate (Rai Tre) e mandato in onda nel corso del programma. Il 35% del campione esaminato ritiene invece che le richieste avanzate dall’Unione non siano state eccessive. Il 9% non si è espressa. È questo il termometro dell’opinione pubblica italiana dopo il via libera del Parlamento greco al piano di salvataggio che ha provocato polemiche fortissime e manifestazioni di protesta ad Atene. Non è escluso che la Grecia torni al voto dopo l’estate proprio per la capriola del premier greco rispetto agli impegni presi con gli elettori.

Tsipras realista o traditore?

Sempre secondo lo stesso sondaggio, considerato l’accordo stipulato fra la Grecia e l’Unione europea, il 76% degli italiani vede nel premier greco Tsipras un leader che ha dovuto fare i conti con la realtà. Secondo il 14% del campione, Tsipras è un leader che non ha mantenuto le promesse. Solo l’1% degli italiani intervistati vede nel premier greco un importante leader europeo. Il test è stato realizzato il 16 luglio su un campione casuale di 1.000 soggetti  (su 9.189 contatti complessivi), di età superiore ai 18 anni. Il margine d’errore – fa sapere l’istituto demoscopico – è di un massimo del 3,1 %.