Tsakalotos è ministro delle Finanze, ma la pensa come il suo predecessore

Euclid Tsakalotos, capo della squadra negoziale ellenica, sarà nominato nuovo ministro delle Finanze al posto di Varoufakis, che proprio per lui faceva il tifo. Ha detto infatti alla stampa di augurarsi proprio Tsakalotos come suo successore.

Tsakalotos insegna Economia all’università di Atene

Tsakalotos, classe 1960, è nato a Rotterdam, e come il suo predecessore Yanis Varoufakis, è un economista che ha studiato principalmente all’estero, in particolare a Oxford. Membro del comitato centrale di Syriza, deputato dal 2012, è docente di economia all’Università di Atene. E’ tornato a vivere in Grecia solo nel 1993, e ha un lieve accento straniero quando parla greco. Tsakalotos, al pari di Varoufakis, usa molto twitter, e ritiene che il debito greco – da ristrutturare – sia al cuore della crisi ellenica. Presenta i suoi argomenti in maniera meno effervescente del dimissionario Yanis, ma non è meno drastico e radicale nella critica delle ricette economiche liberiste che hanno creato la crisi finanziaria mondiale. Sebbene più vicino all’aria massimalista di Syriza rispetto ad altri possibili candidati, come il vicepremier Yannis Dragasakis, Tsakalotos è ben conosciuto a Bruxelles, avendo guidato nei mesi scorsi la delegazione che aveva negoziato con i creditori la revisione degli accordi con Atene.