Sventa borseggio, vigilante della metro pestato da una banda di Rom

Roma città aperta al crimine e all’illegalità. Un vigilante della metropolitana della Italpol, è stato pestato a sangue da una banda di rom venerdì alle 20 all’interno della stazione Ottaviano della metro A. La notizia non doveva finire sui giornali per non creare ulteriore allarmismo e per evitare tensioni ulteriori, ma le dimensioni del fatto e la gravità della violenza consumata all’interno della stazione sono stati tali da diventare di dominio pubblico dopo qualche giorno. Secondo quanto riportato dal quotidiano romano, Il Messaggero, lo scorso venerdì, intorno alle otto di sera, una schiera di rom ha picchiato selvaggiamente una guardia giurata e una dipendente dell’Atac alla stazione metro di Ottaviano. L’uomo è stato trasferito in ambulanza all’ospedale più vicino, dove è stato preso in consegna dai sanitari, mentre la donna ha riportato dei lividi al volto.

I filmati mostrano le sequenze dell’aggressione al vigilante della metro

Il gruppo di rom avrebbe aggredito selvaggiamente il vigilante e l’addetta dell’Atac che avevano tentato di sventare un borseggio ai danni di una turista. Gli aggressori avrebbero prima accerchiato la guardia giurata dell’Italpol, poi hanno preso a testate la dipendente dell’azienda romana per la mobilità. Secondo le ricostruzioni del fatto, la guardia giurata si è messa a rincorrere il borseggiatore. Durante l’inseguimento il vigilante è stato circondato da un gruppo di rom. Sono volati calci, pugni. Secondo le riprese a circuito chiuso durante il pestaggio sarebbe intervenuta anche una ragazzina rom con particolare violenza. Avrebbe cercato di spezzare in due un bastone, per infilzare la guardia giurata, ma è stata fermata dalla dipendente dell’Atac, che è stata colpita al volto. Secondo quanto riporta Il Messaggero, è scattata la caccia all’uomo. Stando a indiscrezioni trapelate, gli inquirenti sarebbero già sulle tracce dei rom.