Roma, molesta bambina di dieci anni sul bus e poi picchia la madre

Si è appena spenta l’eco dell’indignazione che ha seguito lo stupro di Prati, ad opera di un militare della Marina, che ha visto vittima una ragazzina quindicenne e Roma è nuovamente teatro di un episodio di violenza, avvenuto in pieno giorno e su un bus pubblico.  I carabinieri hanno infatti arrestato un uomo, 41 anni, con precedenti, con l’accusa di violenza sessuale su una bambina di 10 anni e lesioni personali aggravate ai danni della madre. I fatti si sono svolti a bordo di un bus di linea nel centro di Roma.

La bambina e la madre medicate al Bambin Gesù

L’uomo è stato bloccato in via Barberini mentre stava tentando di fuggire dopo aver pesantemente molestato la bimba, che si trovava a bordo del mezzo pubblico insieme alla madre, la quale, a sua volta, è stata malmenata dopo essere intervenuta a difesa della figlia. Una pattuglia di Carabinieri, nella zona per uno dei quotidiani servizi di controllo del territorio, ha notato l’uomo scendere dall’autobus e correre in strada, motivo per cui è stato bloccato. Subito dopo, alcuni testimoni e le stesse vittime hanno raccontato ai militari quanto era appena accaduto. La donna e la bambina, in evidente stato di shock, sono state portate all’ospedale “Bambin Gesù” dove gli sono state diagnosticate lesioni guaribili, rispettivamente, in 30 e 2 giorni. Il 41enne, su disposizione dell’autorità giudiziaria, è stato portato nel carcere di Regina Coeli.