Roma, ruba in casa e tenta di stuprare la proprietaria. Arrestato romeno

Il centro di Roma nuovamente teatro di un caso di cronaca scioccante. Stavolta, però, grazie alla prontezza di un passante, si sono evitate conseguenze drammatiche. I carabinieri, allertati dal passante, infatti, sono riusciti a fermare un romeno di 38 anni che, dopo essersi introdotto in una casa per rubare, ha cercato anche di violentare la proprietaria.

La dinamica del tentato stupro

L’episodio si è verificato nei pressi di largo Argentina, in pieno centro storico. Il ladro stupratore si è arrampicato fino al primo piano ed è entrato in casa da una finestra lasciata aperta per il caldo durante la notte. Dopo aver rubato alcuni oggetti in oro e preziosi, è stato scoperto dalla proprietaria, una donna di 36 anni che stava dormendo. Poi, secondo quanto ricostruito dai militari della Compagnia Roma Centro, il romeno invece di fuggire l’ha palpeggiata, tentando di violentarla. Ma un passante ha notato l’uomo mentre si arrampicava e ha subito allertato i carabinieri. Così una pattuglia è intervenuta sul posto e ha bloccato il 38enne ancora in casa, impedendo la violenza sessuale. La donna è stata portata al pronto soccorso, dove per le contusioni le hanno dato una prognosi di 15 giorni. L’uomo, in attesa del rito direttissimo, è accusato di violenza sessuale e furto in appartamento.