Atene in fiamme, la Grecia chiede aiuto all’Italia. Ma bruciano anche i nostri boschi

Un grosso incendio sta divampando da questa mattina alle porte di Atene, sulle pendici del monte Imetto, ad est dal centro della capitale, e su un colle alla spalle del monte. Un grande pennacchio di fumo, con apparentemente più di un focolare, spicca nel cielo azzurro della capitale greca. Altissime colonne di fumo hanno cominciato ad essere notate dal centro della capitale attorno alle 12,30. Secondo quanto riportato nell’edizione online di “To Vima”, l’incendio sul monte Imetto è cominciato nella zona tra il cimitero di Vyronas ed il viale Katechaki, in un area di rada boscaglia che confina con la zona residenziale di Kareas, dove alcune case avrebbero preso fuoco. Nella zona sono in azione almeno 40 vigili del fuoco e 30 soldati, con 15 mezzi antincendio e due elicotteri. Allo stesso tempo un altro incendio è scoppiato a Koropi, on una zona di olivi e pini. Qui sono impegnati altri 10 mezzi e 25 vigili del fuoco. Un centinaio di persone è su una spiaggia nella zona Laconia, nel Peloponneso meridionale, è intrappolato da incendi scoppiati nella foresta circostante. Lo riportano i media greci, specificando che un mezzo della Guardia Costiera ed altri imbarcazioni stanno cercando di salvare le persone, ma le operazioni sono ostacolate dal mare grosso. La Grecia ha chiesto aiuto alla Francia e all’Italia, ma anche da noi le cose non vanno per il meglio.

Non solo Grecia: brucia anche l’Italia

Sono stati 81 gli incendi boschivi divampati ieri in tutta Italia a impegnare i mezzi e il personale del Corpo forestale dello Stato. La Campania con 26 incendi è la regione più colpita dalle fiamme, seguita dalla Puglia con 15 e dalla Calabria con 11. Le province più colpite sono state Salerno e Foggia, rispettivamente con 13 e 8 incendi. Oltre agli interventi nell’ambito della flotta aerea di Stato, il Corpo forestale dello Stato ha operato con un AB412, sigla Eagle 14, a Roma per un incendio di sterpaglia che minacciava abitazioni civili ed attività commerciali. Dalla base di Anagni un NH500, Eagle 10, ha effettuato 11 sganci di acqua dolce in località Sant’Andrea del comune di Itri (LT). Dalla base di Foligno un NH500, Eagle 04, ha spento un incendio in località Vallocchia del comune di Spoleto (PG) con 15 sganci di acqua dolce. In Sicilia, un AB412, Eagle 29, ha spento un incendio a Melilli in provincia di Siracusa mediante 9 sganci di acqua dolce. Dalla base di Valderice l’AB412 Eagle 31, ha effettuato 8 sganci di acqua dolce a Misilmeri (PA) per poi tornare ad operare a Valderice (TP).