Frecce tricolori, nuova livrea e nuova manovra per i “primi” 55 anni

Cinquantacinque anni di vita ma senza dimostrarli. Per festeggiarli, le Frecce tricolori hanno deciso di regalarsi una nuova livrea. La presentazione della nuova versione degli aerei di una delle pattuglie acrobatiche più ammirate nel mondo è stata fatta a Lignano Sabbiadoro dal comandante Jan Slangen. La nuova livrea – messa a punto dalla Graphistudio di Arba, in provincia di Pordenone – riprende il tricolore precedente lungo la carlinga del velivolo che però ora “esplode” occupando l’intera deriva dell’Aermacchi MB339.

Le nuove Frecce tricolori presentate a Lignano Sabbiadoro

Non solo. La nuova livrea comprende anche il logo del cinquantacinquennale della Pan posto subito sotto la deriva mentre vicino al cockpit trovano posto le silhouette dei tre velivoli che hanno reso famose le Frecce tricolori nel mondo – l’F-86 Sabre, il G91 Pan e l’MB 339 – con accanto il nome del pilota. Oltre alla livrea, il 55° compleanno delle Frecce tricolori è stato festeggiato anche con una nuova figura che sarà presentata in queste ore all’air show di Lignano, il cui nome – ha spiegato sempre Slangen nel corso di un incontro con la stampa – sarà deciso dagli italiani con un sondaggio via web (www.55pan.aeronautica.difesa.it).

Il comandante Slangen: «Il 2015 è per noi un anno molto importante»

La nuova manovra – l’ultima era stata il “cuore” nel 2006 – è una specie di bomba che si sviluppa su 180 gradi di fronte al pubblico. Riprende una manovra “a zampillo”, del repertorio di una pattuglia prima che venissero costituite le Frecce nel 1961. «Non e’ facile comporre e studiare nuove manovre – ha detto Slangen – sia perche’ le Frecce sono una pattuglia numerosa, sia perche’ il problema del ricongiungimento è tale visto che noi non vogliamo interrompere lo show che non deve avere soluzione di continuità. Il 2015 – ha proseguito il comandante delle Frecce tricolori – è per noi un anno importante ed è veramente molto bello festeggiare i 55 anni con questa nuova figura». Annotazione finale, sempre all’insegna di un sano patriottismo: gli utenti potranno anche scegliere la musica da abbinare alla nuova manovra, purché composta da un autore italiano.