È femmina? Allora devi abortire. Chiusa clinica in India

Dall’India una notizia sconvolgente: non meritano la vita le donne. Proprio così. In una clinica indiana, in cui si determinava, violando la legge indiana, il sesso di nascituri, venivano praticati sistematicamente aborti quando si trattava di bambine. Praticamente venivano costrette le future mamme a interrompere la gravidanza. La struttura in India è stata chiusa dopo un intervento della polizia, con l’arresto del proprietario e di altre due persone. Lo riferisce l’agenzia di stampa Pti. Il commissario Asp Shankalp Sharma ha indicato che la clinica si trova a Meerut, nello Stato di Uttar Pradesh, e confermato che in essa si recavano donne incinte anche dal vicino Stato di Haryana per determinare il sesso del feto che portavano in grembo ed eventualmente abortire se si trattava di una femmina. L’operazione di polizia, si è appreso, è stata realizzata a seguito della denuncia di una donna che, contro la sua volontà, è stata portata nella clinica dai parenti del marito e costretta ad abortire quando i medici hanno rivelato che il feto era di sesso femminile.