Ebola, c’è un vaccino efficace al 100%. L’Oms: «Risultati entusiasmanti»

Ha dimostrato una efficacia del 100% uno dei vaccini in sperimentazione su Ebola. A dare l’annuncio è stata l’Organizzazione mondiale della Sanità, che ha chiarito come lo studio sia stato condotto su 4mila persone nella Guinea Concry, uno dei Paesi maggiormente colpiti dal contagio.

Il vaccino contro Ebola

«Il mondo è sul punto di avere un vaccino per Ebola», ha affermato Marie-Paule Kieny, assistente della direttrice generale dell’Oms, durante una conferenza stampa a Ginevra, mentre è stata la stessa direttrice, Margaret Chan, a parlare di «primi risultati promettenti ed entusiasmanti». Il test, è stato specificato ancora, è stato condotto con il vaccino Vsv-Ebov scoperto dal National Institute of Health canadese e ora sviluppato dalla multinazionale Merck Sharp and Dohme. I risultati preliminari della sperimentazione, pubblicati sulla rivista scientifica Lancet, hanno mostrato una protezione completa per gli oltre duemila vaccinati, mentre nel gruppo di controllo ci sono stati 16 casi.

Rischi ancora alti: l’epidemia non è debellata

L’Oms ha sottolineato anche la rapidità con cui è stato raggiunto questo risultato: 12 mesi di inoculazione. «Un tempo record», secondo i ricercatori, per i quali «il successo che è stato ottenuto aiuterà ad affrontare l’epidemia attuale e quelle future». Benché l’allarme planetario sia rientrato, infatti, l’epidemia è tutt’altro che debellata. Gli esperti dell’Oms hanno parlato di «diversi eventi ad alto rischio in Guinea e Sierra Leone», che si sono verificati nelle ultime settimane e hanno ricordato che «l’esperienza passata ci mostra che basta un solo contatto non monitorato per causare un nuovo cluster di casi». Attualmente sono 2mila i pazienti ancora in quarantena, mentre sono in totale 11.200 le persone morte in Africa Occidentale.