Destra romana più forte: Federico Guidi aderisce a Fratelli d’Italia

«Siamo felici di dare il benvenuto in FdI-An a Federico Guidi, già consigliere di Roma Capitale e presidente della commissione bilancio in Campidoglio. L’ingresso di Guidi, che da militante di una generazione generosa e caparbia si è messo subito al lavoro senza pretendere nulla in cambio, rappresenta un nuovo e ulteriore elemento di crescita della destra nella Capitale e una dimostrazione della sua crescente credibilità. Il suo radicamento sul territorio e la condivisione della sua scelta con tanti militanti e dirigenti locali testimonia anche la concretezza del nostro progetto su Roma. Sono infatti determinazione, concretezza, passione civile, onesta e progettualità gli ingredienti che FdI-An vuole assemblare per rendere credibile la sfida popolare a Ignazio Marino, il peggiore sindaco che abbia mai avuto la capitale di cui auspichiamo le più rapide dimissioni. Roma non ha bisogno di altri “marziani”’, né di candidati trasformisti e gonfi di soldi racimolati sulla pelle della città. Grazie a Federico Guidi che, con la sua adesione a FdI-An, dimostra che la gente crede nel riscatto di Roma». È quanto dichiarano in una nota congiunta Andrea De Priamo e Fabio Rampelli, rispettivamente portavoce romano e  capogruppo alla Camera dei deputati di FdI-An.

Federico Guidi, in Campidoglio dal 2006 al 2013

Federico Guidi è diventato consigliere comunale nel 2006, eletto in Alleanza nazionale con 3376 voti. Da qui la nomina a componente delle Commissioni Consiliari “Ambiente”, “Sport e Politiche Giovanili”, “Immigrazione”, “Turismo” ma soprattutto l’impegno costante e quotidiano ad essere una spina nel fianco per la giunta Veltroni, promuovendo una opposizione attenta e combattiva in particolare sui temi della sicurezza, sulla necessità di adottare la tolleranza zero nei confronti di nomadi e delinquenti. Confermato nelle vittoriose elezioni comunali del 2008 consigliere Comunale di Roma con quasi 3.600 voti nella lista per Alemanno sindaco. «Da Presidente della Commissione Bilancio di Roma Capitale – si legge nella sua scheda personale – ho contribuito a indirizzare risorse importanti per migliorare la sicurezza della città, risolvere definitivamente il problema dei campi nomadi, assicurare una corretta manutenzione delle strade, delle scuole, del verde di Roma».