Casa, ora gli italiani comprano all’estero. La Grecia la meta preferita

Nel Belpaese continuano a non investire nella casa, ma gli italiani non hanno perso la loro passione per il mattone. Semmai la indirizzano altrove: all’estero. È un vero e proprio boom di acquisti oltreconfine quello che emerge da uno studio di Scenari Immobiliari, un istituto indipendente di studi e ricerche nel settore immobiliare.

La casa al mare: meglio all’estero

Scenari Immobiliari stima «oltre 50mila compravendite oltrefrontiera nel 2015, pari al 10% in più sul 2014». «Un vero record storico», commenta l’istituto, sottolineando che nel primo semestre 2015 gli italiani hanno comprato oltre 24mila case all’estero, in crescita del 9,5% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. «A spingere la domanda – spiega l’istituto di studi e ricerche – c’è la forte liquidità disponibile e la ricerca di investimenti immobiliari a basso costo, in zone di mare, possibilmente nel Mediterraneo». In particolare, «è ripartito il mercato greco, dopo gli accordi con l’Europa degli ultimi giorni». Un fenomeno che Scenari immobiliari definisce «Grex-in», ovvero una «corsa, con gli italiani in prima fila, a comprare le case che i greci in difficoltà economica metteranno in vendita a prezzi più bassi».