Il caldo non dà tregua anche di notte: a Milano e a Roma come a Bangkok

Ancora ostaggi del caldo africano. Il peggio sarà venerdì e sabato. Lo confermano i meteorologi che spiegano che: «sulle aree interne potremo superare picchi di 37-38°C, meno caldo lungo le coste, ma con clima più afoso. Dominerà il sole, ma attenzione alla possibilità di qualche temporale di calore, che potrà scoppiare all’improvviso tra il pomeriggio e la sera soprattutto sulle Alpi e sull’Appennino centrale. Si tratterà di fenomeni fugaci, eventualmente anche di una certa intensità, stante la presenza di aria molto calda e umida».

Caldo e siccità record: il Po verso i minimi storici

Il fiume in calo da un mese è sceso di tre metri: già riattivata la cabina di regia. «Temiamo una magra come nel 2003». Si soffrirà anche di notte, quando il clima diventerà praticamente tropicale in particolare sulla Valpadana e lungo le aree costiere dove le minime potranno non scendere<sotto i 24-26°C e gli elevati tassi di umidità faranno percepire temperature superiori ai 30°C fino alle tarde ore della notte. Città come Milano e Roma potranno avere un clima notturno simile a quello della capitale thailandese Bangkok.

 

Tanti i malori

Primo effetto del caldo record sono i malori che colpiscono soprattutto le fasce deboli: anziani, malati cronici, neonati e bambini in tenera età. Nei pronto soccorso il personale è stato allertato e per i medici di base saranno giornate di superlavoro. Molti i pazienti anziani visitati e ricoverati per scompensi cardiaci, difficoltà respiratorie o disidratazione. Ed è anche allarme ozono.
Luglio 2015 rischia così di essere tra i più caldi di sempre questa ondata di caldo è infatti decisamente anomala per intensità e durata e, salvo temporanei smorzamenti, non ci ha mai abbandonato da inizio mese. Le temperature risultano costantemente sopra la media, anche di oltre 6-7°C, tanto che anche i nostri mari si stanno surriscaldando: la temperatura delle nostre acque spazia infatti tra i 24°C ed i 28°C, con punte persino di 30°C sul Tirreno meridionale, un valore tipico dei mari caraibici.