Arriva la conferma scientifica: una bella donna è sempre avvantaggiata

Una bella donna è sempre avvantaggiata. Nella vita e nel lavoro. Niente di nuovo sotto il sole, direte. Invece, la novità è che sono proprio alcuni recenti studi scientifici a confermare lo strapotere della femminilità. A rilevarlo sono adesso i cinesi con uno  studio che prova ciò che tutti i maschi sanno: che le donne attraenti sono più avvantaggiate delle altre sia sul mondo del lavoro sia, per esempio, nelle aule dei tribunali. Pubblicata da dailymail.co.uk e rilanciato in Italia da Dagospia, la ricerca  evidenzia che una bella donna impedisce al cervello dell’uomo di giudicare obiettivamente una data situazione. Tutto ciò in forza di una reazione inconscia profondamente radicata nella storia evolutiva dell’uomo. A 21 studenti dell’università cinese di Zhejiang sono state mostrate le fotografie di 300 donne cinesi, metà delle quali erano state considerate belle e l’altra metà brutte da un altro gruppo di uomini. Dopodiché, ciascuno studente ha partecipato ad un gioco con alcune delle ragazze che aveva appena visto in foto. Nel gioco, i membri di ogni squadra dovevano decidere come dividersi una certa somma di denaro mentre i ricercatori monitoravano le loro onde celebrali e i tempi di reazione alle proposte. Cosa è emerso? Che gli uomini erano più inclini ad accettare offerte svantaggiose da donne belle, e rispondevano anche in meno tempo.

Una donna bella è avvantaggiata

Allo stesso tempo, l’analisi delle attività del cervello ha evidenziato come gli uomini fossero più riluttanti ad accettare cattivi affari quando la donna con cui trattavano non era attraente, mentre provavano grande piacere a farsi fregare da quelle belle. Lo psicologo Anthony Little, dell’università di Stirling, afferma: “ Siamo propensi a comportarci in maniera gentile con persone attraenti anche se sappiamo che non ne trarremo alcun vantaggio, per esempio l’aumento delle chance di accoppiarci con lei. Ne consegue – prosegue Little – che essere carini con persone fisicamente attraenti non è una scelta razionale”. Altri studi, precedenti a questo, avevano già notato come un bel viso possa avvantaggiare una persona fin dalle scuole medie. I sociologi dell’università dell’Illinois che hanno condotto la ricerca, dicono che le donne belle guadagnano in media l’8% in più delle altre, mentre quelle brutte vengono retribuite in media con uno stipendio inferiore del 4%. I ricercatori perciò sostengono che l’aspetto può creare ineguaglianze comparabili a quelle provocate dal razzismo, dal sessismo e dal background familiare. Un altro studio condotto nel 2015 dimostra come gli uomini siano disposti a competere tra loro quando una bella donna chiede una donazione in denaro.