Alfano sicuro: “Renzi sull’IMU? Realizza il nostro storico programma”

L’idea renziana di abolire l’IMU «contribuisce al completamento del programma di centrodestra. Il taglio delle tasse va ad aggiungersi all’eliminazione dell’artìcolo 18, alla responsabilità civile dei magistrati, al taglio di sei miliardi dell’Irap, al sostegno alla natalità e agli investimenti sulla sicurezza. Avevamo chiesto e fortemente voluto un intervento sulla tassazione della prima casa. E lo vogliamo anche sull’Imu agricola».

Alfano: linea sull’IMU è in linea con programma di centrodestra

«Le sembra che questi risultati sarebbero stati possibili con un’alleanza di governo tra il Pd e Vendola?», chiede Alfano al giornalista del Secolo XIX che lo intervista. Dunque il governo Renzi è un governo di centrodestra? «Proseguo col ragionamento. Siamo noi che ci stiamo avvicinando agli obiettivi della sinistra o ciò a cui stiamo assistendo è la realizzazione del nostro storico programma?». Ritorno alla definizione di «manovra berlusconiana». È un’ offesa o un complimento? «Ne l’una ne l’altra cosa. La manovra fiscale è solo la prosecuzione della visione del precedente governo a cui ho partecipato. E faccio una proposta: perché Forza Italia e tutti i segmenti dell’ex Pdl non votano con noi? Sarebbe una prova d’amore per l’Italia che non avrebbe nessuna puzza di inciucio».

Alfano promette “tagli selettivi alla spesa improduttiva”

«L’evasione va combattuta, è evidente, se poi la semantica del leader del Pd è più congeniale al nostro linguaggio che a quello della sinistra antica è un problema loro. Mi limito a osservare che Renzi ha anche detto un’altra cosa importante a Milano. Testualmente: io faccio queste riforme grazie ai nostri alleati, cioè grazie a noi» Dove li trovate 45 miliardi da qui al 2018? «La realizzazione delle riforme ci metterà nelle condizioni di osare ancora di più in Europa. Faremo tagli selettivi alla spesa improduttiva seguendo la ricetta liberale».