Alessandro Profumo si dimette da presidente di Montepaschi

Alessandro Profumo ha rassegnato e dimissioni da Presidente e membro del Consiglio di Amministrazione di Banca Monte dei Paschi di Siena  a far data dal 6 agosto prossimo, a conclusione del Consiglio di Amministrazione di approvazione del resoconto intermedio di gestione della Banca al 30 giugno 2015. “Dopo tre anni intensi passati alla guida della Banca – si legge in una nota di Mps – il presidente uscente Alessandro Profumo, che si dedicherà in futuro ad attività imprenditoriali, ringrazia i dipendenti di Banca Monte dei Paschi di Siena per gli importanti risultati ottenuti, resi possibili dalla collaborazione, dalla passione e dal senso di appartenenza che tutti loro hanno sempre dimostrato. Nel ringraziare l’amministratore delegato e i componenti del consiglio di amministrazione e del collegio sindacale, che non hanno mai fatto mancare la loro fiducia ed il loro sostegno, Alessandro Profumo intende formulare il più sincero ringraziamento per il proficuo lavoro svolto insieme e i migliori auspici per un futuro pieno di successi. Tutti i componenti del consiglio di amministrazione e del collegio sindacale esprimono i più sentiti ringraziamenti al Presidente uscente – conclude la nota – per l’attività profusa nello svolgimento del suo incarico, supportata dalla Sua elevata esperienza e professionalità”.

Alessandro Profumo aveva annunciato già nel marzo di quest’anno la sua intenzione di lasciarela carica dell’istituto senese. “Ritengo concluso il mio compito”, aveva detto Profumo in una intervista pubblicata dal Corriere.it .  Aiuterò, se mi sarà richiesto, i soci nella scelta del nuovo presidente. Sono sicuro che il Patto sarà in grado di identificare una persona di alto livello. Farò un po’ in ritardo quello che da tempo sto meditando. L’imprenditore”. Alla domanda se si era pentito d’aver accettato l’incarico ha risposto: “Pentito no, ma non è stata una passeggiata”.