Nuovo video “horror” dell’Isis: crocifisso prima dell’amputazione degli arti

Nuovo video dell’orrore dell’Isis, secondo il britannico Daily Mail. Prima lo legano ad una croce, poi gli tagliano braccia e gambe. Secondo il tabloid, si tratta di un nuovo video di quattro minuti, con l’intervista della vittima e la sua brutale condanna in quanto reputato una spia. Secondo gli esperti contattati dal Mail si tratta di un video autentico, con i soliti standard di qualità ed è probabilmente il primo di una serie. Il Mail pubblica soltanto un fotogramma del video, giudicando le immagini troppo violente per essere messo sul sito del quotidiano. Il filmato è intitolato “Deterring the Spies 1”, il che fa supporre che ci saranno altre esecuzioni dello stesso tipo.

L’Isisi pronta a colpire ancora

Secondo un esperto mediorientale, Jawad Al-Tamini, il jihadista esecutore cita altre quattro “spie” che verranno presto uccise dai militanti dell’Isis. Come di consueto, sono state utilizzate camere ad alta definizione e il montaggio e’ sofisticato, come anche la colonna sonora. L’esecuzione si svolge nel deserto, probabilmente in Iraq, dato che la “spia” parla con l’accento iracheno. L’uomo, a cui viene tagliato una mano e un piede, veste la tuta arancione dei prigionieri di Guantanamo e viene forzato a sdraiarsi per terra con la faccia all’ingiu’ prima di essere sgozzato.