Venditti show anti-Lega a Ballarò. Ma il pubblico in studio tifa Salvini (VIDEO)

Concitato botta e risposta tra Matteo Salvini e Antonello Venditti a “Ballarò“. Il leader della Lega rivendica il risultato elettorale e insiste sul fatto che il Carroccio ha preso voti perché la gente vuole che si parli di lavoro e di legge Fornero. Ma è sulle “ruspe” disegnate sulla maglietta nera di Salvini che i due si attaccano. Il cantante chiede “Ruspe in azione su chi e contro cosa?” ricordando all’eurodeputato che lui vive grazie ai soldi degli italiani e non di un vero lavoro. E il leader leghista ribatte che non è “svuotando l’Africa che si risolve il problema” perché è “un insulto parlare ancora di campi rom nel 2015”. Nel video le risposte di Salvini, in collegamento da Milano, sono scandite da applausi del pubblico in studio. Possibile ci fosse una claque leghista a Roma? Difficile immaginarlo nella rossa Raitre. Curiosamente le reazioni colorite del cantautore romano contro Salvini («Nun t’allargà», «Con te nun ce voglio parlà») vengono accolte dal gelo pubblico. Venditti, come emerge dal video, parla nel silenzio estraneo (quasi ostile) della sala, nel malcelato imbarazzo del conduttore della trasmissione, Massimo Giannini.