Un’altra bimba dimenticata nell’auto dal padre: salvata

«Pensavo di averla lasciata all’asilo», si discolpa il padre. A Grosseto è stata evitata una nuova tragedia della disattenzione solo grazie ad alcuni passanti che hanno notato una bambina di 2 anni dentro l’auto che il padre aveva lasciato in un parcheggio al sole prima di andare a lavorare, convinto di aver portato, come di consueto, la piccola al nido. Scarsa attenzione o gesti meccanici, che si possono trasformare in azioni-killer, purtroppo si sono ripetuti più volte negli ultimi giorni. Martedì è accaduto a Mestre dove una bambina di 2 anni e mezzo è stata abbandonata per più di un’ora in auto sotto il sole cocente dal padre e dal nonno. In suo soccorso fortunatamente sono arrivati due vigili urbani chiamati da un passante. I finestrini erano completamente chiusi. Solo pochi giorni fa un caso praticamente fotocopia è avvenuto nel Mantovano, questa volta una bambina di pochi mesi era stata lasciata dentro l’auto dalla madre. Per salvare la piccola è stato rotto il finestrino con un sasso. Ben più grave quanto successo a Vicenza il primo giugno scorso: una bambina di 17 mesi è morta per essere stata dimenticata dai genitori, una coppia di ivoriani con cittadinanza italiana da 24 anni, dentro l’auto sotto il sole cocente. La bimba è morta per ipotermia.

La bimba sarebbe dovuta andare all’asilo, invece era nell’auto

È di mercoledì il caso del padre grossetano, giovane dipendente di un megastore. Pensava di aver portato la figlia come sempre all’asilo, prima di andare a lavorare ed invece la bambina è rimasta per quasi due ore sul seggiolino sistemato sul sedile posteriore della sua vettura. Ad accorgersi della piccola, arrossata e piangente, un passante che ha subito chiamato i carabinieri i quali hanno allertato i vigili del fuoco. Portata all’ospedale, la bimba, che ha risentito del caldo sofferto dentro la macchina, fortunatamente sta bene. Il babbo, arrivato sul posto richiamato dai militari, ha ammesso disperato che era convinto di averla lasciata all’asilo. Per lui è scattata una denuncia per abbandono di minore. Alcuni anni fa il padre di un bimbo di 2 anni che è morto per essere stato lasciato in auto diverse ore si era fatto promotore, via facebook, di una proposta per una legge che prevedesse l’installazione obbligatoria su tutti i veicoli di un dispositivo sonoro che avverta il conducente che scende dall’abitacolo della presenza di altre persone in auto, in particolare di bambini sui seggiolini.