Un sondaggio affossa Obama: gli americani rimpiangono Bush

Adesso gli americani preferiscono George W. Bush, anche a Barack Obama: risulta infatti da un sondaggio Cnn/Orc che il 52% è giunto a considerare con favore l’ex presidente, mentre il 43% mantiene la sua opinione sfavorevole. E a pagarne le conseguenze è l’attuale inquilino della Casa Bianca, Obama, riguardo al quale gli americani sono divisi: 49% a favore e 49% contro. L’ultima volta che George W. Bush registrò simili livelli di consenso risale all’aprile 2005, all’inizio del suo secondo mandato. Il sondaggio Cnn-Orc rileva inoltre che tra i presidenti americani viventi sono George Bush padre e Bill Clinton i campioni di consensi con il 64% degli interpellati che giudica entrambi favorevolmente. Leggermente superiore la percentuale di chi vede Bill Clinton negativamente con il 33%, mentre il “primo” presidente Bush è giudicato in maniera negativa dal 30%.

«Obama peggior presidente degli ultimi 70 anni»

Ancora più impietoso il sondaggio del luglio 2014, commissionato da un altro istituto di ricerca. Obama ha raggiunto infatti un altro primato negativo, quello di presidente più impopolare degli ultimi 70 anni, peggio anche del suo predecessore George W. Bush. Secondo l’ultima ricerca della Quinnipiac University, per il 33% degli americani l’attuale commander in chief è il peggiore
dall’epoca della Seconda Guerra Mondiale, mentre il 28% pensa la stessa cosa di George W. Bush. «In un lasso di tempo di 69 anni e 12 presidenti, il presidente Barack Obama – ha spiegato Tim Malloy, della Quinnipiac University – eguaglia George W. Bush in fatto di impopolarità». La palma d’oro come miglior presidente è invece andata a Ronald Reagan, seguito da Bill Clinton e John F. Kennedy. Sempre secondo il sondaggio, il 45% della popolazione sosteneva che sarebbe stato meglio se nel 2012 avesse vinto il candidato repubblicano Mitt Romney.