Salvini: «Alle Politiche da solo. Sull’Europa, Forza Italia è con Renzi»

«Alle Politiche vado da solo perché su temi importanti come l’Europa, Forza Italia è con Renzi» dice a Radio24. Poi rilancia: «Sindaco di Milano? La mia città ce l’ho nel cuore, mi piacerebbe, ma il fantastico mondo di Renzi si sta sgretolando e non gli lascio campo libero a livello nazionale. Si votasse l’anno prossimo, sceglierei questa battaglia». Secondo “La Repubblica”, Matteo Salvini è già in campagna elettorale per le prossime politiche. Primo obiettivo: svuotare quel che resta di Forza Italia.

Salvini dice di voler andare da solo alle Politiche

Silvio Berlusconi rinvia il ritorno a Roma, resta in silenzio ad Arcore, ma da lì conferma ai suoi la linea del “no” alle primarie. «Se prima Salvini non accetta di aderire al rassemblement dei moderati, non si discute di primarie nè di leadership». Fino all’estrema sfida, se occorre: «È così convinto di vincerle? Se si incaponisse, allora potrei candidarmi io e vedremmo chi la spunta».

Berlusconi pensa di candidarsi alle primarie, ma FI perde pezzi

Per il momento, il progetto di rilancio di Forza Italia resta in stand by, anche se Berlusconi vorrebbe dare un segnale entro giugno. Sempre che i gruppi parlamentari nel frattempo non si prosciughino. Partiti i fittiani, occhio adesso su Verdini e i suoi. Ieri le bordate del “suo” deputato e coordinatore toscano dimissionario. Massimo Parisi: «Forza Italia ha un problema di collocazione politica. Se tu scegli prima di allearti sulle riforme e poi una posizione più estrema, ti devi porre il problema che quella posizione è occupata da Salvini». Lui, come Verdini e gli altri, continua «a pensare che il patto del Nazareno fosse cosa buona». Sosterranno la riforma renziana al Senato, intanto. Potrebbe essere la via d’uscita da Forza Italia. Sarebbe un brutto colpo per Berlusconi e un grande assist per Salvini, pronto a porsi come l’unico leader possibile.