Oggi, 30 giugno, la giornata più lunga: durerà un secondo di più

Quella di oggi 30 giugno è la giornata più lunga dell’anno: durerà infatti un secondo in più rispetto alle classiche 24 ore di una giornata perché a mezzanotte  agli orologi atomici del mondo, circa 70 in tutto, sarà aggiunto un secondo,  il cosiddetto “secondo intercalare” (in inglese leap second) per permettere la sincronizzazione tra l’orario ufficiale – Coordinated Universal Time (UTC) – e la rotazione terrestre. L’ultima aggiunta di un secondo intercalare risale al 30 giugno 2012: questa tecnica di misurazione fu decisa per la prima volta nel 1972 dall’International Earth Rotation Service – l’organismo internazionale con sede a Parigi che si occupa della gestione di vari sistemi internazionali di riferimento – e nella notte di oggi sarà ripetuta per la 27esima volta. Il secondo di “correzione” viene aggiunto solo quando ritenuto necessario e soltanto in date precise: la decisione di aggiungere un secondo al 2015 era stata confermata dall’IERS in un bollettino a inizio anno. Il secondo aggiuntivo farà sì che stanotte gli orologi non passeranno, come succede sempre, dal segnare le 23 ore 59 minuti e 59 secondi per poi ripartire da zero, ma arriveranno a segnare le 23:59:60 e solo dopo arriverà la mezzanotte.