Napoli, a bordo degli scooter aggrediscono tre giovani a coltellate

Napoli, un ragazzo di diciannove anni è in pericolo di vita: il ragazzo, ferito all’addome mentre era insieme ad altri due giovani amici, colpiti anche loro, ma in maniera deicsamente meno grave, è stato raggiunto da un fendente in un’aggressione avvenuta nella notte al Rione Amicizia, nella zona di Capodichino, a Napoli. Secondo una prima ricostruzione della Polizia – basata su quanto ha riferito uno dei tre, un ragazzo di 17 anni – i tre, rispettivamente di 20, 19, e 17 anni, sono stati raggiunti poco prima delle 23.30 da un gruppo di giovani a bordo di scooter, tra gli isolati 6 e 7 del Rione Amicizia, nei pressi della chiesa di S. Giovanni Bosco, ed aggrediti a coltellate. Probabilmente all’ origine dell’aggressione vi sarebbero futili motivi.

Napoli, aggrediti tre giovani: uno è grave

I tre giovani feriti, due dei quali risiedono nella zona, ed uno invece nel quartiere di S. Pietro a Patierno, sono incensurati. Il diciannovenne è stato colpito all’addome ed è ricoverato all’ospedale “San Giovanni Bosco” in condizioni gravissime. Nella notte è stato operato ed è considerato in «imminente pericolo di vita». Ed è in prognosi riservata anche il ventenne, colpito all’emitorace sinistro. Ferite lievi alla coscia ed al bicipite sinistro e prognosi di 7 giorni, infine, per il diciassettenne. Sull’aggressione indagano gli agenti del Commissariato San Carlo, che hanno trovato sul luogo dello scontro tracce di sangue. Un episodio di violenza gratuita e, a quanto si evince dal poco fin qui trapelato, dagli esiti decisamente spropositati rispetto a quanto si crede abbia originato la ritorsione che ora rischia l’epilogo tragico.