Maturità, clamoroso errore del Miur: scambiate due opere di Matisse

Errare humanum est, dicevano i latini Ma c’è un limite a tutto. Soprattutto se a sbagliare è il ministero dell’Istruzione che proprio nel primo giorno d’esame di maturità ha commesso due errori da matita blu.  Il ministero guidato da Stefania Giannini ha commesso un doppio errore nella traccia proposta per il saggio breve o articolo di giornale in ambito artistico-letterario “La letteratura come esperienza di vita”. Tra i documenti allegati ci sono immagini di Hopper, Van Gogh e Matisse. C’è il quadro La pittrice di romanzi di Van Gogh, c’è quello di Hopper Chair car. Ma sul pittore francese il Miur sbaglia. Sono state scambiate due opere: è stata allegata una foto del quadro olio su tela La lettrice in bianco e giallo mentre nella didascalia si legge La lettrice in abito viola, entrambe opere di Matisse. Non solo, nella didascalia è sbagliato anche l’anno che non è il 1898 ma il 1919. Il Miur ha cercato subito di correggere l’errore nel pdf che ha riportato le tracce per gli studenti, ma sul sito lo sbaglio è rimasto.

L’errore scoperto da una professoressa d’arte di Milano

L’errore è stato subito colto a volo, come si legge sul Corriere.it, da un’insegnante di arte del liceo linguistico Manzoni di Milano.  «Non è questo il quadro – ha subito detto la professoressa –  hanno confuso il titolo e confuso l’anno».  Critico il preside  Giuseppe Polistena: «Non è la prima volta. Sono capitati altri errori negli anni passati. Peccato».