Matteo Salvini: «Renzi ha preso ceffoni pure a casa della Boschi, ora ha paura»

«L’alternativa a Renzi si avvicina, perché la sua poltrona traballa e inizia ad avere a paura». Lo ha detto Matteo Salvini, dopo i ballottaggi. «Chi fa parte governo Renzi non fa parte dell’alternativa a Renzi, quindi per quanto mi riguarda Alfano è fuori dai giochi» E in un tweet: «Renzi, stiamo arrivando».

 Matteo Salvini: governo incapace, ha sbagliato tutto

Secondo Salvini, alle amministrative la Lega ha raccolto «un risultato straordinario», mentre per il Pd del premier Renzi è stata «una bella mazzata». Il Pd, ha sostenuto il segretario della Lega rispondendo ad alcuni ascoltatori attraverso la radio del partito, «ha passato un anno a parlare di legge elettorale e di Senato, quando l’emergenza in Italia sono la disoccupazione e l’immigrazione fuori controllo». Matteo Salvini legge come un segnale significativo la sconfitta del centrosinistra ad Arezzo, «la città del ministro Boschi», dove il governo ha preso «un bello sberlone. Ha voglia Renzi a dire che la sconfitta non è colpa sua… Se parliamo di Arezzo, ci accorgiamo che qua di impossibile non c’è più nulla».

Dopo le amministrative, «la Lega è il primo movimento politico alternativo a Renzi», ha detto ancora Matteo Salvini, convinto che «se si parla di centrodestra che riparte si parla di un centrodestra che deve partire dalla proposta della Lega, non sono le frittatine ad appassionare e coinvolgere gli elettori. Nel centrodestra torniamo tutti insieme appassionatamente? No, perché funziona poco e male. Sono meglio la coerenza, il coraggio e una proposta precisa».